Si può viaggiare in Giappone: consulta la documentazione necessaria e le procedure raccomandate

Alcune pastiglie con un libretto di ricette in giapponese

Guida alle medicine in Giappone: quali portare e dove comprarle

Prima del tuo viaggio in Giappone, ti consigliamo di preparare le medicine d’emergenza di cui potresti aver bisogno. Ma quanti e quali farmaci puoi portare con te in Giappone? E dove puoi comprare i medicinali che hai dimenticato o che possono servirti per imprevisti durante il tuo viaggio?

Scopriamolo insieme!

Quali medicine posso portare in Giappone?

Le quantità di medicine che puoi introdurre in Giappone per uso personale dipendono dal tipo di prodotto.

  • Medicinali da banco, vitamine e lenti a contatto usa e getta: scorte per due mesi.
  • Medicinali con ricetta: scorte per un mese. Devi avere la ricetta medica (tradotta in inglese) con una spiegazione del perché ti serve quel medicinale. Il prodotto dovrà essere nella confezione originale.
    Rientrano in questa categoria la pillola anticoncezionale, la melatonina e dispositivi medici come le penne con l’insulina (una sola).
    Superate queste quantità, dovrai compilare lo yunyu kakuninsho (輸入確認書, un tempo chiamato yakkan shomei), un certificato d’importazione in cui bisogna indicare nome e quantità di ogni medicinale, allegare le relative ricette e i propri documenti di viaggio (incluso il biglietto aereo).

Attenzione: le ricette italiane non si possono usare per comprare farmaci in Giappone. Se ti servono dei medicinali con ricetta dovrai rivolgerti a un medico.

Oppiacei

L’introduzione di oppiacei con ricetta (morfina, codeina, ossicodone, petidina, idrocodone) è ulteriormente regolata in Giappone.

In Italia questi principi attivi si trovano in preparazioni contro il dolore e contro la tosse, come il Co-Efferalgan, il Tachidol e la Paracodina. Attenzione quindi a leggere bene gli ingredienti.

Se hai una ricetta e devi portarti dietro uno di questi farmaci, oltre allo Yunyu Kakunin-sho dovrai ottenere un’autorizzazione compilando un apposito modulo e preparando la documentazione richiesta qualche settimana prima del viaggio.

Farmaci psicotropi

Rientrano nei farmaci psicotropi alcuni ipnotici, sedativi e ansiolitici, come il classico Valium.

Per queste sostanze non sono necessari permessi speciali, purché ci si limiti alle quantità massime stabilite dal Dipartimento per il Controllo delle Droghe.

Attenzione: l’elenco contiene i nomi e le quantità dei principi attivi, non delle medicine. Per esempio, per il Valium il principio attivo è il “diazepam”. Ricorda che il limite si riferisce alla quantità di principio attivo, non a quella di medicinale. Nel nostro esempio, se hai le capsule di Valium 2 mg significa che ogni capsula contiene 2 mg di diazepam. Siccome il limite è di 1,2 g, potrai portartene dietro quanto basta per un mese (non dimenticare la ricetta).

Quali medicine sono vietate in Giappone?

Il Giappone ha un approccio molto più severo riguardo agli stimolanti. Per questo, prodotti comuni come gli inalatori Vicks e alcuni farmaci contro le allergie sono vietati e non si possono introdurre in Giappone nemmeno con la ricetta.

Rientrano in questa categoria anche medicine usate per l’ADD/ADHD come l’Adderall.

Sono inoltre vietati i medicinali ricavati dalla cannabis, come alcuni farmaci per la sclerosi multipla (Sativex) o l’epilessia (Epidiolex).

Ti invitiamo a consultare il sito ufficiale del Dipartimento per il Controllo delle Droghe (in inglese), dove troverai anche un elenco completo delle sostanze regolamentate e di quelle vietate. Anche in questo caso si tratta dei principi attivi, siccome i nomi dei farmaci cambiano in base all’azienda e al Paese.

Se hai esigenze specifiche, ti consigliamo di rivolgerti all’ambasciata.

Blister, tubetti di crema e confezioni di medicine giapponesi

Quali medicinali suggeriamo di portare in un viaggio in Giappone?

Il Giappone è un Paese con alti standard igienici e sanitari, quindi non ci sono medicine particolari da portare se godi di buona salute.

Per comodità, ti consigliamo di portarti dietro un classico assortimento con:

  • Aspirina
  • Paracetamolo
  • Ibuprofene
  • Imodium o simili
  • Buscopan
  • Repellente per insetti
  • Antibiotico a largo spettro, se il tuo medico te lo prescrive (da assumere comunque solo dopo averlo consultato telefonicamente)

In base alle tue abitudini ed esperienze, potresti voler aggiungere anche prodotti più specifici, come

  • probiotici per aiutare l’intestino
  • creme antibiotiche e corticosteroidee come Gentalyn Beta
  • melatonina (ricordati che per importarla serve la ricetta)
  • antistaminici e/o cortisone
  • colliri
  • lassativi blandi
  • farmaci per dormire.

È sempre utile avere dietro anche un mini kit del pronto soccorso con cerotti e disinfettante.

Se hai farmaci che devi assumere regolarmente, ti consigliamo di metterli nel bagaglio a mano per evitare problemi in caso di ritardi e smarrimenti.

Ti consigliamo di tenere i farmaci nella confezione originale per eventuali controlli doganali.

Dove comprare medicine in Giappone?

Se hai dimenticato a casa qualcosa, non disperare: in Giappone ci sono farmacie a ogni angolo!

I negozi che vendono medicinali si dividono in due categorie:

  1. Chozai yakkyoku (調剤薬局) o yakkyoku (薬局), spesso con l’insegna “kusuri” (くすり): corrispondono alle nostre farmacie e vendono farmaci con ricetta.
  2. Drugstore (ドラッグストアー), spesso con l’insegna “kusuri” (薬): sono simili alle parafarmacie e, oltre ai farmaci da banco, vendono anche prodotti di bellezza, shampoo, snack e prodotti per la casa.
Insegna di una farmacia giapponese
Il simbolo a sinistra (薬) viene usato da farmacie e parafarmacie, mentre la scritta a destra (処方せん受付) indica che vendono farmaci con ricetta

Quali sono le catene di farmacie più diffuse in Giappone?

In Giappone esistono diverse catene di drugstore valide e conosciute. Molte offrono anche la possibilità di fare acquisti duty free al di sopra di un determinato importo. Potrebbe essere un’occasione per fare il pieno di cosmetici giapponesi a un prezzo scontato! Sicoome questa possibilità dipende non solo dalla catena, ma anche dalla singola sede, ti consigliamo di chiedere al personale prima di fare incetta di creme di bellezza. In generale è più facile usufruirne nelle sedi grandi e nei centri principali.

Se hai bisogno di creme o medicine da banco, quindi, cerca uno di questi nomi:

Logo di Matsumoto Kiyoshi: un kanji di "medicina" rosso su sfondo giallo

Matsumoto Kiyoshi (マツモトキヨシ): con quasi un secolo di storia, è stata la prima catena di drugstore a essere presente in ogni prefettura. Sul loro sito c’è anche una sezione con dei buoni sconto.
Logo di Tsuruha: scritta "Tsuruha drug" binca in katakana su sfondo rosso
Tsuruha Drug (ツルハドラッグ): una catena fondata in Hokkaido quasi 100 anni fa. Ora è una società che comprende varie aziende, come Wants, B&D e Lady (レディ), con cui è presente in tutto il Paese. Offre anche un servizio di Wi-Fi gratis (le istruzioni sono consultabili sul loro sito).
Pinguino cartoon con la "Do" di "Don Quijote"Don Quijote (ドン・キホーテ): sembra incredibile, ma questa catena di negozi stracolmi di gadget e chincaglieria di ogni genere vende anche farmaci e cosmetici acquistabili con il duty free. Alcune filiali sono aperte h24.
Logo: Simbolo di "medicina" con la scritta bianca "Sundrug Drugtops" in katakana bianco su sfondo rosso

Sundrug (サンドラッグ): un’altra grande catena. Sul sito sono elencate le (numerose) filiali che offrono acquisti duty free.
Logo Welcia su sfondo azzurro
Welcia (ウエルシア)
Logo di kokokarafine
Cocokarafine (ココカラファイン)

Questo elenco non è esaustivo. Oltre alle catene nazionali, ne esistono anche di regionali presenti solo in determinate aree.

Come si chiamano le principali medicine da banco?

Per aiutarti negli acquisti, abbiamo preparato un elenco dei medicinali da banco più comuni. Come abbiamo detto, potrai comprarli facilmente nei drugstore.

Per alcune medicine (come il paracetamolo) è possibile che in Italia si usino dosi maggiori rispetto a quelle giapponesi. Ti consigliamo sempre di verificare la quantità di principio attivo per stabilire il dosaggio.

Antidolorifici e medicine contro raffreddore/sintomi influenzali

  • イブ (Eve): per mal di testa e dolori mestruali, ma non solo. Il tipo “Quick” è più delicato sullo stomaco, quello “A Ex” ha un dosaggio più alto di ibuprofene. Contiene apronal (sedativo).
  • リングル (Ringl): ibuprofene (antidolorifico).
  • タイレノール (Tylenol): paracetamolo, quindi utile anche in caso di febbre.
  • バファリン (Bufferin): aspirina. I tipi Lunai e Premium contengono ibuprofene, paracetamolo, caffeina e apronal (sedativo).
  • パブロン (Pabron): per i classici sintomi influenzali e tosse. Alcune versioni contengono ibuprofene.
  • Contac: la versione “600 plus” è decongestionante, la “せき止めW” (Sekidome W) serve contro la tosse.
  • ルルアタック (Lulu Attack): per i classici sintomi influenzali e tosse.

Medicine per la tosse

  • 龍角散ダイレクト (Ryukakusan direct): medicinale a base di erbe.
  • カイゲン咳止錠 (Kaigen Sekidome Jou): riduce la tosse.

Medicine per lo stomaco

  • ガスター10 (Gaster-10): contro il mal di stomaco e il bruciore di stomaco.
  • ブスコパンA (Buscopan A): per lo stomaco, contro i dolori addominali.

Medicine per l’intestino

  • ザガード (The Guard Kowa): aiuta l’intestino con i fermenti lattici e aiuta la digestione.
  • ビオフェルミン (Biofermin): probiotico con fermenti lattici.
  • Strong Wakamoto: aiuta la digestione e riequilibra l’intestino. Contiene fermenti lattici, enzimi, lieviti.

Medicine contro la diarrea

  • ロペラマック サット (Loperamac Satto): usa lo stesso principio dell’Imodium (Loperamide cloridrato). Consigliamo di verificare la concentrazione.
  • ストッパ (Stoppa): una compressa d’emergenza da sciogliere in bocca.

Medicine contro punture di insetti e prurito

  • かゆみどめ (Kayumidome): un gel da usare in caso di punture. Ha un comodo applicatore di spugna.
  • ムヒ (Muhi): vari tipi di pomata contro le punture e le irritazioni cutanee.

Medicine contro le allergie

  • Contac Z: un antistaminico tipo Zirtec. Contiene cetirizina (10mg).
  • アレグラFX (Allegra FX): in Italia si chiama Fexallegra. Contiene fexofenadina.

Medicine contro il mal d’auto/mal di mare

  • トラベルミン (Travelmin): nel formato classico si può assumere fino a 3 volte al giorno.
  • アネロン (Aneron): una capsula a lunga durata (basta prenderne una al giorno).

Questi sono solo alcuni esempi di medicinali, ma ne esistono moltissimi.

Se parli inglese, ti consigliamo di consultare questo enorme database di farmaci da banco giapponesi in cui si possono fre ricerche in base ai sintomi (divisi per parti del corpo) o alla tipologia di farmaco (antidolorifico, collirio…).

Speriamo che questa semplice guida ti aiuti a decidere quali e quante medicine portare con te e ad acquistare farmaci per problemi di salute minori.

Per scoprire cosa fare in caso di emergenze o problemi più gravi, consulta la nostra guida alle emergenze in Giappone.

Articoli correlati

Ciao, sono Stefano!

Konnichiwa! Io sono Stefano e questa è la Guida Giappone di VolcanoHub, un nuovo progetto nato dal desiderio di condividere le nostre esperienze professionali e di vita con tutti gli appassionati del Sol Levante 🇯🇵

Viaggiare in Giappone

Conoscere il Giappone

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter di VolcanoHub per ricevere in anteprima aggiornamenti esclusivi sui nostri viaggi, offerte riservate, attività ed eventi a disponibilità limitata.

La nostra garanzia: odiamo lo spam, inviamo solo comunicazioni necessarie e di valore, e non cederemo mai i tuoi contatti a nessuno! 

La tua iscrizione non può essere convalidata.
Grazie, la tua iscrizione è avvenuta correttamente!

Richiesta disponibilità

Car@ amico viaggiatore, al momento la richiesta di prenotazione delle esperienze e dei servizi è sospesa sino a quando potremo ufficialmente tornare a viaggiare in Giappone.

Per ogni informazione e/o necessità contattaci, siamo qui come sempre!