Aggiornamenti COVID-19 e la nostra formula "Covid-19 no stress"

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Telefonare in Giappone

Questo articolo spiega in modo pratico come effettuare telefonate “da” o “verso” il Giappone utilizzando un telefono italiano, oltre a fornirti una panoramica sulle possibilità e modalità di utilizzo del tuo telefono per ogni evenienza di viaggio.

Il cellulare italiano funziona in Giappone?

Il vecchio sistema GSM utilizzato in Europa era incompatibile con quello giapponese e rendeva le comunicazioni alquanto problematiche. Ormai, però, gli smartphone italiani funzionano normalmente, in quanto si avvalgono del sistema di nuova generazione UMTS (3G, 4G, 4G+, 5G).

Inevitabilmente i costi del roaming internazionale sono molto elevati, quindi suggerisco di verificare con il tuo operatore italiano quali siano le tariffe del momento ed eventualmente attivare qualche offerta a tempo determinato che contempli l’utilizzo anche in Giappone.
Queste offerte variano in base alla compagnia telefonica e al tempo di utilizzo, e in genere comprendono non solo minuti, ma anche sms e soprattutto il traffico dati.

Tuttavia ci sono altre soluzioni ottimali, come l’acquisto del Pocket Wi-Fi o di una SIM Card dati giapponese, che ti permetteranno di avere sempre a disposizione la connessione internet e quindi di usare applicazioni. Così risolverai i possibili limiti legati all’utilizzo della sim italiana e della sua offerta ed eviterai di spendere grandi cifre.

Posso noleggiare un cellulare giapponese?

Se hai bisogno di un telefono con numero giapponese, in quanto turista potrai noleggiarlo solo in aeroporto o presso alcuni negozi di telefonia. Utilizzano schede prepagate o contratti brevi con tariffa giornaliera e di solito sono abbastanza cari.
Le compagnie telefoniche giapponesi
più importanti sono: NTT docomo, SoftBank, au.

Come telefonare “da” o “verso” il Giappone utilizzando un telefono italiano

Per prima cosa ricordati che il prefisso internazionale del Giappone è 0081 (+81), mentre quello dell’Italia è 0039 (+39). Detto questo, vediamo i dettagli.

Se chiami un numero giapponese devi comporre:

• Prefisso di accesso al Giappone: 0081 oppure +81
• Prefisso di zona-città (senza lo 0) / prefisso operatore telefonico giapponese (senza lo 0)
• Numero fisso / numero di cellulare

Quindi:

Per chiamare un numero fisso GIAPPONESE: 0081 + (0)2 Tokyo + numero di telefono fisso
Per chiamare un cellulare GIAPPONESE: 0081 + (0)90 prefisso operatore telefonico giapponese + numero di cellulare

ℹ️ Ricorda che non devi digitare lo 0 quando componi un prefisso di zona-città o il prefisso dell’operatore telefonico giapponese nel caso di chiamate ai cellulari.
Lo 0 (senza il prefisso di accesso 0081) è invece necessario quando si chiama utilizzando un telefono giapponese.

Se invece chiami un numero italiano devi comporre:

• Prefisso di accesso all’Italia: 0039 = +39
• Prefisso di zona-città (senza lo 0) / prefisso operatore telefonico italiano
• Numero fisso / numero di cellulare

Quindi:

Per chiamare un numero fisso ITALIANO: 0039 + (0)6 Roma + numero di telefono fisso
Per chiamare un cellulare ITALIANO: 0039 + 349 prefisso operatore telefonico italiano + numero di cellulare

ℹ️ Ricorda che non devi digitare lo 0 quando componi un prefisso di zona-città.

Qual è il modo più economico per fare telefonate verso l’Italia o in Giappone?

Sicuramente disporre di una connessione internet è il modo più conveniente e comodo per parlare con i tuoi familiari e amici in Italia, ma anche con i tuoi compagni di viaggio o per fare telefonate in Giappone (nonostante qui sopravvivano le cabine telefoniche!).

Applicazioni come WhatsApp o Messenger permettono non solo di chattare, ma anche di fare chiamate e videochiamate gratuitamente.

Se l’altra parte non dispone di WhatsApp, oppure se devi chiamare un numero fisso o un cellulare (che sia in Italia o in Giappone), puoi ad esempio caricare del credito su Skype (con 10 € si parla per tantissimi minuti, soprattutto nel caso dei numeri fissi) per chiamare qualsiasi telefono.

Faccio presente che in Giappone l’applicazione più diffusa è Line (anziché WhatsApp, che comunque è in crescita costante), quindi ti sarà utile installarla per restare in contatto con la maggior parte degli amici giapponesi.

In genere tutti gli hotel e anche molti ryokan dispongono del Wi-Fi gratuito, ma se ti interessa avere una tua connessione internet durante il viaggio, cosa che raccomando vista la comodità che comporta, leggi il nostro articolo di approfondimento su Internet e Pocket Wi-Fi in Giappone, dove troverai anche le indicazioni per l’acquisto e il nostro codice di sconto.

Buone maniere relative all’utilizzo dei cellulari in Giappone

Parlare al cellulare sui mezzi di trasporto come treni, metro e autobus, ma anche negli spazi pubblici come ristoranti e caffè, è segno di maleducazione e può causare lamentele o sguardi infastiditi.

Per questo motivo, ricordati di disattivare la suoneria e di non parlare mai al telefono quando ti trovi in luoghi pubblici. Piuttosto manda un messaggio e poi richiama.

Se proprio fosse un’emergenza, alzati e parla solo dopo aver raggiunto un ambiente appartato. Nello specifico, alle estremità dei treni ad alta velocità ci sono due ambienti (fuori dalle carrozze con posti a sedere) dove è possibile parlare.

Ultimo, non lo do per scontato, ricordo che nei luoghi pubblici non è tollerato neanche ascoltare musica o vedere film dallo smartphone senza utilizzare le cuffie (e in ogni caso a un volume moderato, in modo da non disturbare i presenti).

Articoli correlati

Ciao, sono Stefano!

Konnichiwa! Io sono Stefano e questa è la Guida Giappone di VolcanoHub, un nuovo progetto nato dal desiderio di condividere le nostre esperienze professionali e di vita con tutti gli appassionati del Sol Levante 🇯🇵

Viaggiare in Giappone

Conoscere il Giappone