Aggiornamenti sulla Riapertura del Turismo in Giappone

Iran Hub

Viaggio alla scoperta dell'antica Persia

Città e quartieri
60%
Storia e monumenti
60%
Natura
60%
Esperienza
90%
Impegno fisico
50%

📌 Il punto dell’artigiano

Il presente viaggio è frutto di una pianificazione accurata ed artigianale e la filosofia si propone di vivere un’esperienza a stretto contatto con la cultura, la popolazione locale e la Natura, considerando gli aspetti classici ma con attenzione particolare ai “fuori rotta” e alle località rurali. Inoltre possiamo vantare di una collaborazione privilegiata con i nostri colleghi e amici locali nelle destinazioni, quindi con la più profonda conoscenza dei territori proposti.
Per questi motivi non potrete trovare itinerari identici a quelli che vogliamo presentarvi.

Facciamo presente che abbiamo scelto di proporre un unico itinerario di gruppo per farvi vivere una esperienza di viaggio sorprendente, il più possibile completa e profonda, che possa offrire un reale spaccato di questo Paese nelle sue enormi diversità.

Le partenze dei gruppi precostituiti avvengono generalmente durante la primavera (tra marzo e maggio, escluso il periodo del Ramadan e capodanno persiano Nowruz), oppure autunno (tra metà settembre e fine ottobre circa), ovvero i periodi suggeriti per la visita. Su richiesta sono comunque possibili partenze tutto l’anno!

Anticipo un punto fondamentale: sono particolarmente e positivamente rimasto impresso dalla Persia e dai Persiani, la descrizione che seguirà è altamente emotiva e profondamente contagiosa!

▸ Se pensi che il viaggio sia troppo lungo per la tua disponibilità, tieni presente che puoi iniziare dopo/terminare prima: puoi infatti incominciare il viaggio da Kashan, oppure scegliere di ripartire direttamente da Isfahan.

▸ Se stai cercando un viaggio indipendente, puoi contattarci per personalizzare il tuo itinerario, oppure seguire il percorso qui presentato con il supporto delle guide locali o altri servizi dove ritieni necessario.

Il termine “Persia” (utilizzato fino al 1935) evoca immagini di indubbia grandiosità, il più moderno “Iran” che confluisce nella “Repubblica islamica dell’Iran” dal 1979, è invece spesso stereotipato, penalizzando quello che probabilmente è uno dei Paesi più ospitali al mondo, una risorsa culturale dal valore inestimabile tra le meglio preservate del Medio-Oriente, un territorio dotato di una diversità naturale estrema e stupefacente.
Insomma, l’Iran è una destinazione che merita di essere conosciuta e vissuta in prima persona, un Paese che va scoperto e compreso al di là di qualsiasi preconcetto.
Il nostro percorso ci porterà alla scoperta di un luogo meraviglioso e ci regalerà una nuova consapevolezza che non lascerà indifferenti i nostri attenti viaggiatori.

Il viaggio avrà inizio dalla grande metropoli Teheran, capitale del Paese, dove è previsto l’incontro del gruppo e dove inizieremo ad “acclimatarci”, tra i bazar popolari e la sontuosità del Palazzo Golestan.

Proseguiremo verso Qom, città santa per eccellenza secondo la religione sciita, per poi raggiungere Kashan e ammirare antiche dimore dall’architettura unica e preziosa.

Continueremo il nostro percorso passando dalla cittadina pre-islamica di Meybod per conoscere non solo una delle fortezze più antiche del Paese ma anche l’arte degli arazzi; rimarremo quindi in silenzio di fronte al tempio zoroastriano del fuoco Chak Chak mentre avremo i piedi immersi nell’acqua, per poi perderci nel tempo a Kharanaq, un villaggio abbandonato, ma perfettamente conservato, costruito in fango e mattoni.
Raggiungeremo Yazd, incantevole città nella quale godremo di un centro storico unico, divenuto patrimonio UNESCO, vedremo fiamme sacre accese da secoli e le sepolture celesti della torre del Silenzio.

Prima di raggiungere il deserto scopriremo il piccolo paese roccioso di Meymand e le sue preziose case nelle grotte, testimonianza integra di vita che unisce il presente ed il passato. Sì, anche noi avremo modo di dormire in una grotta (attrezzata)!

Sarà giunto il momento di raggiungere il deserto di Lut, esplorarlo in 4×4 e fantasticare su possibili mondi alieni in un paesaggio decisamente marziano dove vedremo le formazioni rocciose chiamate kalut. Qui è prevista una notte in un comodo eco-campeggio, perché non possiamo perderci né le dune illuminate dai tenui colori del tramonto, né il limpido cielo stellato.

Se stai pensando che il viaggio sia meraviglioso, non sbagli, e non siamo ancora arrivati a Shiraz, il luogo dove pare che abbia dato origine alla viticoltura, e non solo: sarà indimenticabile scoprire la zona di Vakil, tra moschee rosa, caravanserragli, opulenti bagni pubblici e bazar, per poi passeggiare nei colorati giardini persiani o andare a trovare il poeta Hafez…ma resteremo decisamente senza parole di fronte alle meraviglie di Persepoli, senza dubbio tra le più grandiose capitali del mondo antico. Ci emozioneremo, poi, di fronte alle antiche tombe dei grandi reali persiani di Naqsh-e Rostam, scolpite sul fianco della montagna nel corso dei secoli.
Avremo anche modo di andare a cena da una famiglia locale che gentilmente ci ospiterà nella propria casa.

Dopo questa parte di esperienza ci muoveremo da Shiraz, faremo una sosta a Pasargade alla tomba di Ciro il Grande e poi proseguiremo verso Isfahan, dove giocheremo in casa perché il nostro partner locale ha qui la sua sede.
La città è chiamata
“metà del mondo” per la sua indubbia bellezza e lodata da viaggiatori e scrittori nel corso dei secoli. Visiteremo piazza Naqsh-e Jahan (“la mappa del mondo”) e, circondati da tanta meraviglia, capiremo veramente il senso dell’incanto, per poi continuare il percorso tra profumo di zafferano, antiche case da tè ed hammam.
Avremo infine modo di conoscere il quartiere armeno di Jolfa e la sua atmosfera giovanile, per poi passeggiare lungo il fiume Zayandeh ammirando i suoi ponti storici.

Sarà, ahimè, giunto il momento di ripartire. Raggiungeremo nella notte l’aeroporto di Teheran per fare rientro in Italia.

Le immagini impresse nella nostra mente e l’esperienza che ci porteremo dentro non solo saranno tante, ma saranno soprattutto profonde, intense e durature.
Ora probabilmente sarete pronti per un possibile nuovo viaggio in Persia, magari verso le zone curde nel nord del Paese al confine con l’Iraq e la Turchia e per affacciarvi sul Mar Caspio, oppure esplorare la parte occidentale e restare estasiati di fronte a ziggurat di 3000 anni, o forse sceglierete di rilassarvi su un’isola del Golfo Persico.

L’Iran riserva un’infinità di sorprese ed emozioni, è giunto il momento di scoprirlo!

Prezzo a persona

1.990 €

Partenza 2 Ottobre 2022

Mappa del viaggio

Clicca per interagire con la mappa

Itinerario e programma di viaggio

1° giorno | Partenza dall’Italia → arrivo a Teheran → trasferimento in città

Partenza libera dall’aeroporto prescelto.
Arrivo all’aeroporto di Teheran.
Dopo il disbrigo delle pratiche doganali, il nostro referente vi attenderà nell’area “Arrivi” per poi accompagnarvi al servizio di trasferimento privato.

Check-in in hotel a Teheran dove è fissato l’incontro con il nostro team.
Tempo a propria disposizione (in base all’orario di arrivo).

ℹ️ In base al vostro orario di arrivo faremo un rapido briefing lo stesso giorno/sera oppure la mattina seguente prima di andare al Gran Bazar (2° giorno).

2° giorno | TEHERAN

Gran Bazar – Palazzo Golestan – museo Nazionale

Con oltre 15 milioni di residenti Teheran è capitale dell’Iran, una città giovane e sempre in movimento, crogiolo di numerose etnie quali fars (persiani), turchi, lur, curdi e armeni.
Durante la mattinata scopriremo l’enorme e labirintico Gran Bazar, centro pulsante della metropoli, colorato e pieno di profumi.

Dopo il pranzo ci dirigeremo verso il Palazzo Golestan, patrimonio dell’umanità Unesco, ubicato proprio nel centro di Teheran. Il complesso risalente al XVIII° secolo è un capolavoro architettonico, caratterizzato da piastrelle dipinte a mano e immerso in un rigoglioso giardino.
Come ultima tappa odierna ci recheremo al museo Nazionale dell’Iran per vedere i reperti dell’antichità persiana che spaziano dal periodo antico al medioevo.

ℹ️ Cena-degustazione esperienziale in una location esclusiva sul fiume, a nord di Teheran (facoltativa).

3° giorno | TEHERAN → QOM → KASHAN [2 h + 1 h 30 min]

Palazzo Saadabad, bazar Tajrish (Teheran) – santuario di Fatima (Qom)

Nella giornata odierna vedremo lo storico Palazzo Saadabad, un complesso di 300 ettari situato nella parte settentrionale della città, costruito dai monarchi Qajar e dai Pahlavi e oggi, proprio al suo fianco, si trova la casa dell’attuale presidente della Repubblica Islamica dell’Iran (che è anche capo del governo, ovvero la carica istituzionale più alta del Paese).
Terminata la visita passeggeremo nel colorato bazar Tajrish, particolarmente frequentato dai locali, quindi pranzare.

Dopo un incontro ravvicinato con due simboli della città, la torre Milad (435 metri, la più alta del Paese) e l’iconica torre Azadi (un misto di arte iraniana classica e contemporanea), nel primo pomeriggio partiremo per Kashan, con una sosta a metà strada nella città santa di Qom (la seconda per importanza in Iran dopo Mashhad) dove avremo modo di visitare il santuario di Fatima bint Musa che è uno dei principali luoghi santi per tutti i musulmani sciiti.

A seguire partiremo verso Kashan, dove arriveremo nel tardo pomeriggio.
Check-in in hotel e cena libera.

4° giorno | KASHAN

moschea Agha Bozorg – bagno del Sultano Amir Ahmad – casa Abbasi e casa Tabatabaei – laboratorio di ceramica – giardino di Fin – bazar di Kashan

Inizieremo la scoperta della splendida Kashan con la visita alla moschea Agha Bozorg, una scuola teologica che fungeva da centro di vita della città.
A seguire andremo nell’antico bagno tradizionale del sultano Amir Ahmad per conoscerne da vicino il funzionamento ed ammirarne i preziosi dettagli.

Dopo il pranzo vedremo casa Abbasi e la casa Tabatabaei, due splendidi esempi di architettura residenziale persiana e dell’estetica del periodo qajar (dinastia che governò la Persia nel periodo 1794-1925).
In seguito avremo l’opportunità di visitare un laboratorio di ceramica per scoprire l’artigianato tradizionale della terracotta di Kashan.
Infine faremo una piacevole sosta nel giardino di Fin, il più antico dell’Iran, quindi disporremo di tempo libero per passeggiare e visitare il meraviglioso bazar della città.

Cena libera.

5° giorno | KASHAN → MEYBOD → TEMPIO DEL FUOCO CHAK CHAK → KHARANAQ → YAZD [4 h + 1 h + 40 min + 1 h 30 min]

castello di Narin, torre dei piccioni, caravanserraglio Abbasi, laboratorio di arazzi, ghiacciaia Yakhchal (Meybod) – tempio del fuoco Chak Chak – villaggio abbandonato di Kharanaq

Oggi partiamo da Kashan per raggiungere Yazd.
Durante il tragitto avremo modo di apprezzare la città preislamica di Meybod: qui esploreremo il castello di Narin di epoca sassanide, la torre dei piccioni e il caravanserraglio Abbasi.
Dopo il pranzo visiteremo un laboratorio di arazzi (particolare tipologia di kilim chiamata zilu) e la Yakhchal, una ghiacciaia millenaria nel deserto.

Proseguiremo il nostro percorso fermandoci al suggestivo tempio zoroastriano del fuoco Chak Chak che si trova su una montagna apparentemente arida, al cui interno, invece, scorre l’acqua che bagnerà i nostri piedi.

Infine faremo una tappa nel villaggio abbandonato di Kharanaq costruito in mattoni di fango, un esempio ben conservato di come apparivano le città persiane migliaia di anni fa.

Arrivo a Yazd nel tardo pomeriggio, check-in e cena libera.

6° giorno | YAZD

moschea Jameh – complesso Amir Chakhmaq – tempio zoroastriano del fuoco – museo dell’Acqua – antico negozio di dolci artigianali – tramonto panoramico

La città storica di Yazd è patrimonio dell’umanità UNESCO e ci riserverà molte piacevoli sorprese.
Inizieremo con la visita della moschea Jameh, costruita nel XIII sec. sopra un tempio del fuoco di epoca sassanide.
Cammineremo a piedi nelle stradine fatte di mattoni e fango per visitare il
complesso Amir Chakhmaq che contiene un caravanserraglio e uno stabilimento balneare pubblico.

Dopo il pranzo ci recheremo al tempio zoroastriano del fuoco, dove la Storia racconta di una fiamma che brucia incessantemente dal 470 d.C.!
Non mancheremo di visitare il singolare museo dell’Acqua e infine faremo una tappa in un antico negozio di dolci tradizionali principalmente a base di mandorle e miele.
Sarà quindi l’ora di un momento speciale, infatti potremo ammirare le tinte della città all’ora del tramonto da un particolare caffé con terrazza panoramica sul tetto, sorseggiando una spremuta di frutta fresca.

Tempo a disposizione e cena libera.

7° giorno | YAZD → MEYMAND [3 h]

torre del silenzio – villaggio roccioso Meymand – notte in grotta

La mattina visiteremo la torre del Silenzio per avvicinarci ai misteri delle sepolture celesti.

Dopo pranzo, ci sposteremo al particolarissimo villaggio roccioso di Meymand, luogo protetto dall’UNESCO, dove le persone vivono in case rupestri da migliaia di anni.
Faremo una passeggiata rilassante nel paese, quindi per cena assaggeremo del cibo fatto in casa (cena inclusa) prima di trascorrere la notte in grotte attrezzate per prepararci all’avventura nel deserto.

8° giorno | MEYMAND → SHAHDAD → DESERTO DI LUT [4 h]

deserto Dasht-e Lut e formazioni rocciose kalut – esplorazione in 4×4 – tramonto, cena e notte nel deserto

Al mattino ci muoveremo in direzione del deserto di Dasht-e Lut, un singolare scenario naturale che è un altro sito patrimonio mondiale dell’UNESCO: si tratta inoltre di uno dei deserti più grandi al mondo nonché uno dei luoghi più caldi del Pianeta!
Per l’ora di pranzo raggiungeremo il villaggio-oasi di Shahdad, per poi dirigerci verso il nostro eco-lodge ubicato nel deserto (si tratta di un confortevole campeggio ecosostenibile).

Una volta effettuato il check-in partiremo subito alla scoperta del deserto del Lut con una escursione in 4×4 per ammirare le imponenti formazioni rocciose conosciute come Yardang (in lingua farsi kalut) che ricordano il terreno marziano.

Dopo aver goduto dei colori del tramonto rientreremo al nostro campo base, ceneremo (cena inclusa) e potremo godere del meraviglioso cielo stellato.

9° giorno | DESERTO DI LUT → SHIRAZ [8-9 h]

soste naturalistiche lungo il percorso

Questa giornata la trascorreremo principalmente sulla strada per raggiungere Shiraz e risparmiare energia per il giorno successivo che sarà ricca di visite.

La pausa pranzo sarà nei pressi della città di Sirjan (famosa per i pistacchi), quindi proseguiremo il viaggio contemplando almeno una sosta naturalistica lungo il nostro percorso (lago rosa di Maharloo o lago salato e parco nazionale di Bakhtegan).

Arrivo a Shiraz nel tardo pomeriggio, check-in in hotel e cena libera.

10° giorno | SHIRAZ

moschea rosa Nasir ol Molk – moschea Vakil – bagni Vakil – caravanserraglio – giardino Eram – cittadella Karim Khan – cena presso una famiglia locale

Inizieremo la giornata alla scoperta di Shiraz subito dopo l’alba per godere della migliore vista della moschea rosa” Nasir ol Molk, quindi continueremo l’esplorazione del complesso Vakil che comprende la moschea Vakil, i bagni pubblici Vakil e lo storico caravanserraglio.

Dopo il pranzo ci rilasseremo nel giardino persiano Eram, patrimonio UNESCO, per poi visitare la cittadella di Karim Khan, in passato utilizzata anche come prigione e poi completamente restaurata durante la fine degli anni Settanta.

Concluderemo questo giorno a casa di una famiglia locale (cena inclusa) dove osserveremo la preparazione di piatti (variabili in base alla stagione) della cucina persiana come il ghormeh sabzi (stufato di verdure e agnello) e il fesenjan (spezzatino di pollo con noci e melograno), quindi degusteremo le pietanze appena cucinate.

11° giorno | SHIRAZ → PERSEPOLI → NAQSH-E ROSTAM → SHIRAZ [1 h + 15 min + 1 h]

Persepoli – necropoli Naqsh-e Rostam – bazar Vakil – mausoleo del poeta Hafez

La giornata odierna è dedicata a due luoghi imperdibili per quanto concerne la civiltà persiana.
La prima visita sarà al patrimonio UNESCO Persepoli, un tempo il centro dell’impero persiano, una delle più grandi capitali cerimoniali e amministrative di tutto il mondo antico.
Raccontarla in poche righe è riduttivo, perché solo vedendola si rimane estasiati e se ne percepisce la grandiosità e imponenza.

Dopo una pausa pranzo ci sposteremo nella celeberrima necropoli di Naqsh-e Rostam, un cimitero reale di tombe massicce, scavate direttamente sul fianco della montagna nel corso della Storia, a partire dal tempo dagli Achemenidi (540-331 a.C.) fino a quello dei Sassanidi (224-651 d.C.): parliamo delle tombe di Dario, di Serse e di Artaserse!

Una volta rientrati a Shiraz verso metà pomeriggio avremo del tempo per visitare liberamente il bazar Vakil.
Come ultima tappa della giornata faremo visita alla tomba di Hafez (1315-1390), sommo poeta persiano di fama mondiale.

ℹ️ Cena-degustazione esperienziale in una casa tipica con cortile (facoltativa).

12° giorno | SHIRAZ → PASARGADE → ISFAHAN [2 h + 5 h]

tomba di Ciro il Grande – soste nel tragitto

Proseguiremo il nostro viaggio da Shiraz per spostarci a Isfahan.
Lungo il percorso faremo visita alla tomba di Ciro il Grande che si trova a Pasargade, un sito archeologico che nel passato era un’antica capitale dell’impero achemenide, fondata nel 546 a.C.

Dopo il pranzo proseguiremo il viaggio e prevediamo almeno una sosta lungo il cammino.

Nel tardo pomeriggio arriveremo a Isfahan. Check-in e cena libera.

13° giorno | ISFAHAN

piazza Naqsh-e Jahan – antico bazar – moschea dello scià – moschea dello sceicco Lotfollah – palazzo Ali Qapu – negozio di zafferano – antica casa da tè – palazzo Chehel Sotun

Isfahan (o Esfahan) è probabilmente la città più “ordinata” che visiteremo, ricca di storia e arte, un tempo capitale del sultanato selgiuchide (1037-1153) e famosa per la sua architettura e per i suoi giardini al punto da essere definita “la metà del mondo”.
La prima e doverosa visita sarà alla piazza Naqsh-e Jahan risalente al XVI° secolo e sede della dinastia safavide: il solo recarsi in questo luogo giustifica un viaggio in Iran.
È una tra le piazze più grandi al mondo ma, soprattutto, colma di attrazioni: a nord troviamo l’antico bazar con il suo artigianato, le spezie e i tappeti, a sud l’affascinante moschea dello scià e il suo cortile, a est la moschea dello sceicco Lotfollah con la sua inconfondibile cupola, e a ovest il palazzo Ali Qapu con la sua vista dominante. Li visiteremo tutti.

Dopo il pranzo visiteremo il palazzo Chehel Sotun, dove la famiglia reale safavide riceveva ambasciatori e funzionari stranieri.
Infine avremo modo di visitare un negozio di pregiato zafferano iraniano e, a seguire, faremo una particolare esperienza in un’antica e tradizionale casa da tè. Chi preferisce avrà del tempo a disposizione per esplorare ulteriormente il bazar.

Cena libera.

✦ Per chi lo desidera, prima di cena, ci sarà la possibilità di provare l’hammam (facoltativo).

14° giorno | ISFAHAN → aeroporto di Teheran [5 h]

moschea Jameh – quartiere armeno Jolfa – strada Chahar Bagh Abbasi – ponte Khaju – ponte Si-o-Se Pol – passeggiata lungo il fiume

Al mattino presto continueremo la visita di Isfahan con la moschea Jameh, patrimonio UNESCO, risalente al VIII° secolo, forse un originario tempio del fuoco zoroastriano sul quale è stata costruita la struttura poi modificata nel corso dei secoli.
In seguito ci sposteremo nel quartiere armeno di Jolfa dove scopriremo i luminosi affreschi e la particolarissima architettura cristiana-safavide-islamica della cattedrale di Vank (o cattedrale di San Salvatore d’Esfahan).

Dopo il pranzo a Jolfa, nel pomeriggio faremo una passeggiata lungo la strada Chahar Bagh Abbasi ed esploreremo alcuni dei numerosi giardini lungo il percorso.
Nel tardo pomeriggio, prima della partenza, visiteremo l’incantevole ponte Khaju e il ponte Si-o-Se Pol, quindi passeggeremo lungo il fiume Zayandeh Rud, luogo di ritrovo abituale per i locali.

Alle 19:00 circa lasceremo Isfahan per dirigerci direttamente all’aeroporto di Teheran dove arriveremo intorno la mezzanotte (arriveremo prima qualora ci fossero esigenze specifiche legate ai voli).
Lungo il percorso faremo una sosta per la cena.

ℹ️ I voli (con scalo) verso l’Europa hanno un orario di partenza generalmente compreso tra le 3:00 e le 5:30 di mattina.
Se per tua comodità vuoi prenotare questa notte in hotel nei pressi dell’aeroporto informaci con anticipo, tieni comunque presente che il tempo per il riposo sarebbe molto limitato.

15° giorno | partenza dall’aeroporto di Tehran → arrivo in Italia

Arrivo in aeroporto a Teheran, saluti col nostro team e partenza.
L’arrivo in Italia avverrà durante la mattinata, a seconda del volo scelto.

Parti con noi in Iran?

Prenota il tuo posto o contattaci per maggiori informazioni

Richiesta disponibilità

Car@ amico viaggiatore, al momento la richiesta di prenotazione delle esperienze e dei servizi è sospesa sino a quando potremo ufficialmente tornare a viaggiare in Giappone.

Per ogni informazione e/o necessità contattaci, siamo qui come sempre!